Giardinaggio

Balconi e terrazzi: idee per l’estate

balconi-e-terrazzi-idee-per-lestate

La preparazione di balconi e terrazzi in versione estiva va fatta tra fine aprile e metà maggio, periodo in cui c’è un’ampia scelta di piante da balcone.

Preferite le specie che fioriscono a metà e in tarda estate, e che hanno la peculiarità di una fioritura continua; quelle che sbocciano solo a inizio estate potrebbero perdere presto il loro interesse decorativo, occupando inutilmente spazio nelle fioriere.

All’ombra, begonie, fucsie e impatiens sono una scelta ideale; potete puntare su un’armonia di colore, per esempio solo fiori bianchi per avere una sensazione di freschezza. Completate la decorazione del balcone ombreggiato con una serie di piante da fogliame, come l’hosta, l’asparagina, le felci e le piante da interno che amano trascorrere l’estate all’aperto, per esempio il ficus benjamina.

Al sole, la gamma è molto più ampia: per avere un ambiente mediterraneo acquistate qualche esemplare di buganvillea, lantana e oleandro. In vasi ampi e profondi fioriranno senza sosta fino a ottobre. Non dimenticate piante tropicali come mandevilla, allamanda e thunbergia.Offrono il piacere di fioriture instancabili in posizioni con sole la mattina e ombra tra le 11 e le 17, quando il sole potrebbe bruciare le loro foglie.

In vista delle vacanze, dopo aver trovato una soluzione al problema dell’irrigazione (impianto automatico oppure assistenza di qualcuno che venga a innaffiare e controllare le piante), togliete i fiori ai gerani, bagnate e concimate le piante; se possibile spostatele in ombra. In questo modo, al ritorno le troverete pronte a rifiorire.

Logo_ombra_80

 

BIA HOME & GARDEN SUGGERISCE…

 

 

  • Surfinia: La petunia ricadente, oggi disponibile in nuove varietà a fiore piccolo
    e abbondante (“Million Bells”), ha bisogno  di sole, acqua e concime ogni 8-10 giorni per fiorire senza sosta da aprile a ottobre.
  • Lantana: Fiore mediterraneo generoso e poco soggetto alle malattie, richiede un vaso profondo e irrigazioni generose per fiorire bene, ma accetta anche brevi periodi di siccità senza gravi danni.
  • Oleandro: Cresce bene in vasi profondi e fiorisce senza temere il sole caldo, il vento, l’aria salmastra. In inverno va tenuto al riparo dal gelo o protetto con teli di non tessuto, spostando il vaso in un angolo protetto.
  • Mandevilla e Dipladenia: Sono piante tropicali con splendidi fiori a forma di imbuto; negli ultimi anni si sono diffuse perché facili da coltivare e innovative per il loro aspetto esotico. Fioriscono all’inizio dell’estate.
  • Lavanda: Pianta generosa e profumata, da coltivare in cassette o grandi vasi profondi. Dopo la fioritura va potata: riemetterà ancora fiori a fine estate. Non si ammala mai, l’unico vero rischio per la sua salute è il ristagno idrico nel terriccio.
  • Melograno: Le varietà da fiore, con corolle rosse, rosa, bianche o bicolori, fioriscono continuamente e hanno una discreta resistenza al freddo.

 

 

0 Comments
Share