Giardinaggio

Anti zanzare, quale scegliere?

anti-zanzare-quale-scegliere

Serate in compagnia, tra grigliate e lunghe chiacchierate in giardino:

L’estate per molte persone è sinonimo di relax e di divertimento ma il più delle volte questo idillio è rotto dal fastidio provocato dalle zanzare, insetti che si nutrono del sangue umano e che d’estate sono particolarmente attivi alle nostre latitudini. Pizzicore, prurito e fastidio sono ciò che più di frequente causano le zanzare, a meno che non si utilizzino dispositivi appositi per tenerle lontane e, comunque, debellare questi insetti. Di possibilità ce ne sono tantissime, ognuna delle quali si presta maggiormente a un utilizzo piuttosto che a un altro. Per tali ragioni non è semplice consigliare una tipologia di antizanzare piuttosto che un’altra, quale scegliere è una decisione altamente soggettiva e dipende dall’utilizzo specifico, dall’ambiente e dalle condizioni particolari. Fortunatamente, il mercato degli insetticidi e degli antizanzare negli ultimi anni si è piuttosto evoluto e oggi sono numerose le soluzioni a disposizione di chi vuole trascorrere in modo sereno le calde serate e giornate estive, senza la preoccupazione di essere punti. Ma quindi, tra i vari antizanzare, quale scegliere?

Antizanzare naturali e chimici: quali sono meglio?

Le scuole di pensiero in tal senso sono diverse, ognuna delle quali ritiene, ovviamente, più idonea la sua soluzione rispetto alle altre. Gli antizanzare naturali sono dei rimedi che sfruttano la repulsione innata di questi insetti nei confronti di particolari essenze e profumi. Bisogna specificare, quindi, che non si tratta di soluzioni definitive ma semplicemente di prodotti che aiutano a tenere lontani questi insetti, evitando che si avvicinino troppo per arrecare disturbo. Il più noto di questi rimedi naturali è la citronella, la cui essenza viene spesso utilizzata per realizzare candele oppure olii, che mostrano una certa efficacia. Tuttavia, anche i gerani sprigionano un odore non gradito alle zanzare, ecco perché chi ha un giardino dovrebbe prevedere un cespuglio o una siepe di gerani che, sebbene non siano una soluzione definitiva, aiutano per lo meno a ridurne il disturbo. Meno noti per la loro efficacia, ma non per questo meno funzionali, sono le essenze di timo, menta, rosmarino, lavanda e limone, tutte piante efficaci contro le zanzare. Anche lo zampirone è un repellente naturale: fa parte della famiglia degli incensi ed è realizzato utilizzando il piretro, un insetticida naturale che si ricava dalle piante Tanacetum. Come è evidente, quindi, tutte le soluzioni naturali antizanzare sono per lo più di tipo repellente, quindi non debellano il problema alla radice ma lo tengono lontano, con la conseguenza che nel momento in cui svanisce l’effetto, le zanzare sono libere di avvicinarsi.

Antizanzare  chimici: ecco i più efficaci

Diverso è il discorso degli antizanzare chimici, il cui obiettivo primario non è quello di allontanare le zanzare ma proprio di eliminarle, possibilmente evitando che possano uscire dai loro rifugi. E’ bene ricordare che l’habitat ideale delle zanzare sono gli ambienti umidi e caldi, quindi questi insetti trovano terreno fertile per riprodursi e prolificare soprattutto nelle vicinanze di ristagni d’acqua. Moltissimi antizanzare chimici svolgono una funzione preventiva, quindi impediscono la proliferazione degli insetti e la loro riproduzione. Esistono moltissimi insetticidi in diverse forme: liquidi, gassosi e solidi polverizzati, ognuno dei quali viene utilizzato in base alle esigenze. I prodotti in forma liquida, per esempio, vengono vaporizzati nell’aria e poi vanno a depositarsi sulle superfici, garantendo una copertura adeguata per diverso tempo, al pari di quelli gassosi che, però, oltre a essere maggiormente volatili, quindi meno duraturi, sono maggiormente inquinanti. Infine, ci sono gli insetticidi solidi in forma di polvere, che possono essere pericolosi in caso di presenza di bambini o animali domestici che potrebbero ingerirli ma che offrono un’adeguata protezione e prevenzione. Uno degli antizanzare chimici maggiormente apprezzati è ETOX 20/20. Si tratta di un insetticida liquido altamente concentrato da utilizzare in emulsione acquosa, che si adatta perfettamente all’utilizzo su qualsiasi superficie. La sua composizione unica è tra le meno tossiche del mercato, quindi si presta per l’utilizzo anche in presenza di bambini e di animali domestici. Nonostante questo, però, è anche uno dei più efficaci, nonché dei più durevoli: anche se inizia a far effetto praticamente da subito, ha un’efficacia prolungata nel tempo e non solo contro le zanzare, ma anche contro le zecche, le pulci, gli acari, gli scarafaggi e qualsiasi insetto che può arrecare fastidio. Svolge una tripla funzione snidante, abbattente e residuale, non macchia, non lascia aloni ed è completamente inodore. Viene venduto in confezione con Activa Actilarv, un insetticida apposito per eliminare in modo selettivo le larve di zanzara, soprattutto quelle tigre.

Gli insetticida elettrici

Chi cerca tra i migliori antizanzare, quale scegliere per la sua abitazione, può anche optare per i modelli elettrici. Funzionano senza principi chimici e sono totalmente sicuri e atossici. Uno dei più apprezzati è l’Elettroinsetticida Mosquito Zan, una soluzione all’avanguardia nella lotta contro le zanzare. Il suo funzionamento è molto semplice, perché sfrutta la naturale propensione di questi insetti alle forti luci, quindi le attira a sé con una lampada LED ad alta luminosità ma a basso consumo. Nel momento in cui le zanzare si avvicinano, queste vengono risucchiate da una ventola silenziosa che le intrappola all’interno di un filtro da cui non possono uscire nemmeno quando l’apparecchio è spento. La ventola è dotata di una griglia a trama fitta che non permette ad animali innocui e di dimensioni più grandi (farfalle, lucciole, lucertole ecc.) di essere risucchiati. Il suo consumo è di appena 5W ed è in grado di coprire ottimamente un’area di circa 500 metri quadrati.

 

0 Comments
Share

Reply your comment

Your email address will not be published. Required fields are marked*