Giardinaggio

10 ortaggi facili e sicuri per la primavera

10-ortaggi-facili-sicuri-la-primavera

A partire dal cuore dell’inverno è già possibile seminare alcuni ortaggi sotto protezione o in serra; da fine febbraio in poi, la gamma si allarga ed è possibile avere, entro poche settimane, un bel raccolto (anche in vasi e cassette). Ecco alcune idee facili, tutte eccellenti anche in vaso purché ampio e profondo almeno 40 cm.

  1. Lattuga Lollo bionda o rossa. Trapiantata nell’orto sotto tunnel o in serra in vasi e ciotole, entro 40 giorni fornisce bellissime foglie di ottimo sapore; una volta tagliata alla base, riemette il fogliame.
  1. Lattuga romana. Buona resistenza al freddo e rapido sviluppo per questa lattuga dal sapore gradevolmente amarognolo ideale per insalate miste con uova e tonno, olive, formaggi…
  1. Valeriana. Ideale da seme, che germoglia rapidamente anche in ciotole o cassette da tenere in pieno sole (in serra fino a fine febbraio-metà marzo, in base all’andamento climatico).
  1. Rapanelli. Sono forse gli ortaggi più veloci. Preferite quelli a radice tonda per un raccolto in tempi veloci, 40-50 giorni dalla semina, ma il terreno deve essere sciolto e leggero: se è argilloso, sostituitelo con un buon terriccio da orto, nuovo.
  1. Spinaci. Ortaggi che non amano il caldo, gli spinaci preferiscono crescere da fine inverno alla fine della primavera in un luogo ben soleggiato. Le prime foglie tenere sono ottime anche crude, aggiunte alle insalate miste.
  1. Carote. Piantate a fine inverno, meglio se sotto tunnel, si possono raccogliere dopo la metà della primavera, tenere e croccanti. Attenzione: il terreno non deve essere argilloso altrimenti lo sviluppo è scarso.
  1. Bietole da foglia. Rispetto a quelle da coste, crescono rapidamente e si mangiano anche crude, chiedono poche attenzioni ma bisogna ricordarsi di non bagnare le foglie perché altrimenti sono più soggette ad ammalarsi.
  1. Carciofi. Piantati in autunno, in zone riparate, regalano in primavera i carciofi saporiti. Se li piantate a fine inverno, il primo raccolto sarà a fine primavera o in autunno.
  1. Finocchi. Ortaggi che amano il fresco per conservare la polpa soda e non fibrosa, vanno rincalzati (coperti con terriccio alla base) perché rimangano bianchi e croccanti. Le foglie sono ottime per insaporire insalate, minestre, carni e pesce.
  2. Cime di rapa. La fioritura è precoce, a fine inverno se le piante sono esposte al pieno sole. Ottimo ortaggi carico di virtù e di sapore, non difficile da ottenere.

Logo_ombra_80

 

BIA HOME & GARDEN SUGGERISCE…

 

 

  • Per avviare rapidamente le coltivazioni quando ancora le temperature sono basse, dotate il vostro orto di protezioni: tunnel in kit, miniserre da orto e teli in non-tessuto da collocare sopra i germogli. Utili anche i teli pacciamanti per orto, che mantengono il terreno protetto evitando lo sviluppo delle infestanti.

 

0 Comments
Share